Cosa facciamo

Promozione del partenariato tra le Autorità locali e le Organizzazioni della Società Civile

  • Assemblea Generale, workshop tematici
  • Festival Mondiale ICCN delle Culture Immateriali - biennale (1° a Gangneung, Corea, 2012/2° a Isfahan, Iran, 2014)
  • Forum ICCN della Gioventù
  • Forum ICCN delle Donne
  • Promuovere il dialogo e l'interazione diretta tra i membri, attraverso partecipazioni ad eventi, scambi culturali, attività di formazione

Perché un Ufficio ICCN per l'Europa e il Mediterraneo

Cultura come priorità della Cooperazione tra l'Europa e il Mediterraneo

Valori UNESCO e Diritti Umani: quotidianamente artisti e professionisti dell'arte difendono i valori affrontati nella Carta dei Diritti Fondamentali. L'accesso e la partecipazione alla vita culturale è stato riconosciuto come un diritto fondamentale per gli individui, contribuendo a creare la realizzazione individuale e collettiva nelle società.

Benefici e crescita economica: Il settore culturale è un ottimo vettore per l'economia circolare e lo Sviluppo Sostenibile. Come esempio, in Francia, porta un valore aggiunto di € 57,8 miliardi per l'economia, che è 3,2% della somma di tutti i valori aggiunti. Questo "Pil culturale" è doppio rispetto a quello per il settore delle telecomunicazioni e 7 volte più grande l'equivalente dell'industria automobilistica.

Istruzione: La partecipazione alle attività artistiche strutturate aumentano le capacità cognitive e gli studi dimostrano che gli studenti provenienti da famiglie a basso reddito che prendono parte alle attività artistiche a scuola hanno tre volte più probabilità di completare gli studi rispetto ai bambini con lo stesso sfondo che non sono impegnati in attività artistiche a scuola.

Coesione sociale: la partecipazione alle attività culturali da parte delle Comunità è uno strumento essenziale per comunicare, definire e sviluppare la propria identità, di distinguersi dagli altri. Permette alle persone, sopratutto appartenenti a gruppi svantaggiati, di acquisire competenze, fiducia in se stessi e autostima.

Migrazione e cittadinanza: la cultura e le arti trasmettono nelle Comunità il principio della complessità e contribuiscono alla esperienza costruttiva di "alterità". Essi riflettono il nostro "vivere insieme", ci stimolano a celebrare le differenze e scoprire affinità. A livello locale gli artisti e professionisti delle arti sono impegnati e coinvolti per affrontare le nuove sfide sociali, anche attraverso soluzioni di Innovazione Sociale.

Innovazione: Nuove piattaforme tecnologiche sono usate per dare accesso alla cultura al pubblico globale e ai gruppi vulnerabili nella società.

Salute e benessere: Le persone che frequentano gli eventi culturali sono più in buona salute e la ricerca ha evidenziato che una maggiore frequenza di partecipazioni ad attività connesse con la cultura e le arti è generalmente associata ad un più alto livello di benessere.

Sviluppo regionale e urbano: La cultura è un potente strumento per la rigenerazione urbana, lo sviluppo e la coesione sociale. La presenza di attività culturali è un importante fattore di attrattività delle regioni e delle città.

Relazioni esterne e la politica di vicinato: la diplomazia culturale rafforza le relazioni bilaterali tra i Paesi Europei e i Paesi Terzi e costruisce ponti tra le società - in quanto è uno strumento per lo scambio di idee e favorisce una migliore comprensione reciproca. La Cooperazione Culturale crea un ambiente aperto all'interno del quale le questioni politiche e sociali, così come i valori liberali possono più facilmente essere affrontati.

Cooperazione e sviluppo internazionale: La dimensione culturale è un elemento chiave di qualsiasi strategia di sviluppo. In generale, la cultura e le arti consentono uno sviluppo sociale, economico e umano sostenibile. Essi facilitano anche il dialogo tra le culture che è una condizione essenziale di convivenza pacifica.

Eredità Immateriali e eguaglianza di genere: L'accesso e la partecipazione a specifici espressioni del patrimonio culturale immateriale sono determinati anche in base al sesso. L'artigianato tradizionale, o la preparazione dei cibi, sia rituali che quotidiani, per esempio, spesso si basano su particolari divisioni del lavoro, dove il ruolo della donna è determinante.

Eredità Immateriali e ruolo dei Giovani: I giovani costituiscono più della metà della popolazione mondiale, sono attori essenziali delle loro comunità e continuano a ricreare e rivitalizzare il loro patrimonio culturale immateriale. E' per loro e per le generazioni a venire che il patrimonio immateriale deve essere salvaguardato. Questo è ancora più rilevante, quando si osserva che i giovani in molti paesi si trovano ad affrontare le opportunità educative ed economiche limitate. Coinvolgere attivamente alla salvaguardia del loro patrimonio vivente non solo fornisce loro un mezzo per affermare la loro identità individuale e di Comunità, che contribuisce al loro benessere generale, ma può anche aprire nuove opportunità per il loro sviluppo creativo ed economico nel mondo del lavoro.