Organizzazione

Coppem

Il COPPEM - Comitato per il partenariato euromediterraneo dei poteri locali e regionali, promuove la cooperazione e lo sviluppo locale e decentrato e si adopera per il raggiungimento degli obiettivi definiti dalla Dichiarazione di Barcellona attraverso gli strumenti finanziari dell'Unione Europea, in collaborazione con enti pubblici e privati dei 37 Paesi dell'area euromediterranea.

Il Coppem, sostenuto sin dalla sua costituzione dalla Regione Siciliana, si è costituito formalmente, su iniziativa del CCRE (Consiglio Comuni e Regioni d'Europa) e dell'ATO (Arab Town Organization), nel Novembre 2000.

Il Segretariato del Comitato ha sede a Palermo mentre sono stati attivati uffici di rappresentanza al Cairo (Egitto), Rabat (Marocco), Istanbul (Turchia), Eilat (Israele), El Bireh (Autorità Palestinese), Poznan (Polonia).

Il COPPEM, che conta 101 Membri titolari e 101 supplenti in rappresentanza delle Autorità locali e regionali dei 37 Paesi dell'area euromediterranea e ha come membri di diritto un rappresentante del CCRE e un rappresentante dell'ATO, è suddiviso in cinque commissioni che si occupano di tematiche in piena coerenza con i tre pilastri della Dichiarazione di Barcellona del 1995 (Pace e sicurezza, partenariato economico e finanziario, partenariato culturale e sociale).

Sito internet: www.coppem.org

Cunes

CUNES - Coordinamento Comuni UNESCO Sicilia
Il 14 gennaio 2014 è stato fondato il Coordinamento Comuni UNESCO Sicilia, formato dai 43 Sindaci delle Città che ricadono entro i sette Siti inseriti nella Lista dei Patrimoni dell'Umanità UNESCO.

Il Coordinamento è composto :

  • da tutti i Sindaci (o loro delegati) dei Comuni in cui ricadono i siti UNESCO;
  • dal Direttore della Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia;
  • dall’Assessore regionale ai Beni Culturali e IS (o suo delegato);
  • dai Direttori dei Parchi archeologici e dal Direttore del Parco dell’ Etna o loro delegati;

Organico

Natale Giordano Direttore

Note biografiche
Direttore dell'Ufficio Regionale ICCN per l'Europa e il Mediterraneo Nasce a Palermo il 23 settembre del 1966. Si occupa di sviluppo locale e cooperazione internazionale e formazione dal 1993. Nel 1996 si trasferisce prima a Lussemburgo e poi a Bruxelles, dove opera presso le Istituzioni Comunitarie. Successivamente a Milano, nel 1998, ricopre la carica di Direttore dei servizi europei di ACE Consultnet, società multinazionale della consulenza. Tornato a Palermo collabora con l'AICCRE Sicilia alla creazione, avvenuta nel 2000, del Coppem, presso il quale ricopre, fino ad oggi la carica di responsabile tecnico della IV Commissione "Cultura, turismo e sviluppo sostenibile". In tale veste ha ricoperto i ruoli di manager di progetti complessi su scala euromediterranea, cura le relazioni con i principali network Euromed, come la Fondazione Anna Lindh di Alessandria d'Egitto, e' responsabile dell'organizzazione del Forum delle Citta' Euro-Arabe ed ha fatto parte del Comitato tecnico di Istanbul Capitale Europea della Cultura 2010 e del Forum Universale delle Culture Napoli 2013.

E' stato ideatore e coordinatore della campagna "Notte Euromediterranea del Dialogo"' promossa dal Coppem, insieme con la Fondazione Anna Lindht e il Consiglio d'Europa, cui hanno partecipato oltre 100 Citta' euromediterranee. Dal 2015 è coordinatore del Patto Mediterraneo del Progetto LADDER per la revisione della Politica di Vicinato UE nell'ottica degli Obiettivi dello Sviluppo Sostenibile ONU e per la cooperazione tra Enti Locali e Organizzazioni della Società Civile. Ha promosso l'Ecomuseo dello Jato di cui è coordinatore. Ricopre dal 2012 la carica di membro del Consiglio di Presidenza dell'ICCN, network di Citta', con sede in Corea del Sud, per la "Salvaguardia e la valorizzazione del Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO", per il quale e' anche responsabile dell'area mediterranea, e presso il quale cura le attivita' dei Comuni UNESCO di Sicilia. Coordina la Delegazione siciliana al Festival Biennale del Patrimonio Mondiale Immateriale UNESCO.

E' membro del Comitato di Pilotaggio dell'"Itinerario Arabo Normanno di Palermo, Monreale e Cefalù", per indicazione del Sindaco di Monreale. E' membro delegato del Comune di Monreale presso il CUNES, Coordinamento dei Comuni Siciliani UNESCO, con sede a Catania. E' ideatore e coordinatore della Summer School su "Management degli eventi culturali". Ha fatto parte del gruppo di esperti per la redazione della proposta di "Palermo Capitale Europea della Cultura 2019. E' fondatore e vicepresidente dell'Associazione NED, operante nell'ambito del dialogo interculturale, per la quale realizza la Summer School in "Management degli Eventi Culturali ed Artistici", in collaborazione con l'Università di Messina e il Consorzio Universitario del Mediterraneo Orientale (CUMO) di Noto. Ha al suo attivo oltre tremila ore come formatore ed e' stato relatore in oltre cinquanta convegni e seminari internazionali. E' infine conduttore radiofonico.

dott. Paolo Patanè Segreteria